ricette per dolci

  • Martin sec al Vespolina Fontechiara

    martin sec

    Le pere Martin sec sono una varietà particolare di pere tipicamente piemontesi: di piccola pezzatura, è caratterizzata da una buccia sottile, di colore marrone e dalla polpa giallo crema leggermente granulosa.

    Questa varietà è considerata tra le pere tradizionali adatta alla cottura.

    INGREDIENTI per 4 persone:

    • 8 piccole pere Martin Sec
    • 1/2 litro di Vespolina Fontechiara
    • 200 gr. di zucchero
    • 3/4 chiodi di garofano
    • 1 stecca cannella

    Preparazione: pochi minuti

    Cottura: 30 minuti

    Livello di difficoltà: basso

    Prendete le pere Martin Sec, lavatele accuratamente e, lasciandole intere, disponetele in una pentola con i bordi alti di modo da poterle posizionare in piedi. L'ideale è che le pere cuociano completamente e risultino morbide, senza perdere la forma del frutto intero, come potete vedere dalla fotografia.

    Aggiungete lo zucchero, la cannella e i chiodi di garofano, poi versate il vino sulle pere e lasciate cuocere lentamente per una mezz'ora.

    La fiamma deve essere molto bassa in modo che lo zucchero caramellando non si attacchi al fondo. Anticamente la cottura veniva effettuata sulla stufa a legna che permetteva una cottura lenta costante.

    Una volta che le pere avranno raggiunto la cottura, toglietele dalla pentola e lasciatele raffreddare in un piatto da portata.

    Continuate a far cuocere il liquido di cottura finché non si sarà addensato e versatelo sulle pere.  Servite le pere ancora tiepide, accompagnando con qualche biscotto secco.

  • Zabaione alla piemontese

     

    zabaione alla piemontese Zabaione alla piemontese

    La ricetta dello  zabaione è un classico della cucina piemontese con il quale gustare qualsiasi biscotto. Molteplici sono le variazioni di questa ricetta.In questa vi è la particolare aggiunta del rum.

    Ingredienti (4 persone)

    • 10 tuorli d'uovo
    • 3 uove intere
    • 150 gr di zucchero
    • 10 mezzi gusci d'uovo di passito ( o vino bianco dolce)
    • profumo di vaniglia
    • la buccia di mezzo limone
    • cannella
    • un cucchiaio di rum

    Preparazione:

    Montare nel ponsetto i tuorli con le uova intere e lo zucchero. Quando il composto sarà ben gonfio, incorporate sbattendo lentamente il vino, profumare con un pizzico di cannella in polvere, un pezzetto di vaniglia e la buccia del limone. Cuocere a bagnomaria, togliere dal fuoco appena si vela il cucchiaio. Lasciare quasi raffreddare  e profumare con il rum. Versarlo nelle coppette e gustarlo con biscotti tipici piemontesi quali i Biscotti al Bramaterra, le paste di meliga, le stelle al cacao senza glutine, i torcetti, i brutti ma buoni...le more selvatiche, i lamponi!

2 oggetto(i)
Caricamento...