ricette

  • Zabaione alla piemontese

     

    zabaione alla piemontese Zabaione alla piemontese

    La ricetta dello  zabaione è un classico della cucina piemontese con il quale gustare qualsiasi biscotto. Molteplici sono le variazioni di questa ricetta.In questa vi è la particolare aggiunta del rum.

    Ingredienti (4 persone)

    • 10 tuorli d'uovo
    • 3 uove intere
    • 150 gr di zucchero
    • 10 mezzi gusci d'uovo di passito ( o vino bianco dolce)
    • profumo di vaniglia
    • la buccia di mezzo limone
    • cannella
    • un cucchiaio di rum

    Preparazione:

    Montare nel ponsetto i tuorli con le uova intere e lo zucchero. Quando il composto sarà ben gonfio, incorporate sbattendo lentamente il vino, profumare con un pizzico di cannella in polvere, un pezzetto di vaniglia e la buccia del limone. Cuocere a bagnomaria, togliere dal fuoco appena si vela il cucchiaio. Lasciare quasi raffreddare  e profumare con il rum. Versarlo nelle coppette e gustarlo con biscotti tipici piemontesi quali i Biscotti al Bramaterra, le paste di meliga, le stelle al cacao senza glutine, i torcetti, i brutti ma buoni...le more selvatiche, i lamponi!

  • La ricetta delle Paste di Meliga

     

    L'antica ricetta originale delle Paste di Meliga

    Una ricetta antica, tramandata di generazione in generazione, potremmo dire che ogni famiglia piemontese, a seconda del paese, ha una sua propria  particolare ricetta per le Paste di Meliga.

    paste-di-meliga Le paste di meliga

    Ingredienti:

    • 200 gr di burro d'alpeggio
    • 200 gr di zucchero
    • 200 gr di farina di mais macinata a pietra
    • 3 tuorli d'uovo
    Preparazione:
    Lavorare insieme  prima il burro, lasciato precedentemente ammorbidire a temperatura ambiente, con lo zucchero fino a quando non diveterà un impasto spumoso e leggere.
    Aggiungere la farina di mais e i tre tuorli d'uovo.
    Infine trafilare una sfoglia abbastanza spessa e ritagliare le paste di meliga dando loro una forma circolare.
    Infornare alla temperatura di 180° e cuocere le paste di meliga per 20min controllando che non diventino troppo colorite.
    Ottimi con il passito o con lo zabaione, ideali con il tè!!!
  • Muffins con gratin, erbe e pomodorini

     

    Muffins salati

    Muffin con gratin, erbe e pomodorini Muffin con gratin, erbe e pomodorini

    Ingredienti per 4 persone:

    • 130gr di farina integrale di grano tenero tipo "2" o farina di farro
    • 130gr di farina bianca
    • 100gr di formaggio gratin
    • 40gr di erbe aromatiche ( prezzemolo, erba cipollina, basilico, maggiorana )
    • 80gr di pomodorini
    • 60gr di burro
    • 1 uovo
    • 1 bustina di lievito
    • 2 dl di latte
    • sale

    Preparazione:

    Grattuggiate il formaggio con la grattugia a fori grossi. Mescolate in una terrina le due farine, il lievito ed una presa di sale sino ad ottenere una miscela omogenea.

    Fate fondere il burro a bagnomaria, versatelo in una ciotola, unite l'uovo e sbattendo con una frusta aggiungete il latte.. Unite il composto alla miscela di farine e mescolate fino ad ottenere un impasto liscio e scorrevole, incorporatevi il formaggio e le erbe aromatiche , lavate, asciugate e spezzettate con le mani.

    Mettete un pirottino di carta in ogni incavo di uno stampo per muffin e riempiteli con il composto. Disponete su ogni muffin 1 pomodorino, premetelo leggermente e infornate a 180°C per circa 20/25min. Sformare i muffin e servirli nei singoli piatti con un contorno di misticanza, prosciutto crudo tagliato a coltello o con ciò che preferite.

    Muffin ai pomodorini, erbe e gratin Muffin ai pomodorini, erbe e gratin
  • Polenta con lardo, borragine e salame

    Polenta Bramata, Lardo Ducale, Borraggine, Salame cotto Polenta Bramata, Lardo Ducale, Borraggine, Salame cotto

     

    La polenta bramata...un classico piemontese

    La polenta, un piatto classico biellese nelle prime ed ancora fredde giornate di primavera, quando si raccoglievano le prime erbette dai prati ma il fuoco del caminetto era ancora acceso! E' un piatto importante a livello di calorie che doveva accompagnare lo sforzo dei lavori nei campi! Uno schiaffo alla dieta odierna ma di una soddisfazione di gusto e sensoriale incredibile. Speriamo possiate trovare la borraggine nei vostri prati e provare questa ricetta in una giornata freddina e uggiosa!

    Ingredienti per 4 persone:

    • 500gr di Farina per Polenta Bramata, macinata a pietra
    • 1,5 L acqua
    • 80 gr Lardo Ducale con lonza, tagliato a dadini o a listarelle
    • 250gr di Borraggine
    • olio extra vergine di oliva bio
    • 1 cotechino o salame da cuocere
    • sale grosso q.b.

    Preparazione

    Polenta bramata macinata a pietra Polenta bramata macinata a pietra

    Per la polenta:

    Versare a pioggia la farina in acqua tiepida salata avendo cura di non formare grumi utilizzando una frusta grande.

    Cuocere per almeno 45/60 minuti continuando a mescolare prima con la frusta e poi con un cucchiaio di legno.

    Salame cotto con borraggine Salame cotto con borraggine

    Per il salame:

    Cuocere il salame in acqua bollente per circa 30min, avendo cura di inserire degli stuzzicadenti lungo i lati per evitare che il salame si appoggi sul fondo della pentola.

    Borraggine Borraggine

    Preparazione Borraggine con Lardo Ducale:

    Pulire la borraggine, sciacquare bene le foglie sotto l'acqua corrente e cuocerla per 10/15 min con poca acqua (circa due bicchieri piccoli) ed un pizzico di sale grosso.

    Versare un filo d'olio in una padella antiaderente, aggiungervi il lardo ducale a cubetti, lasciarlo sciogliere ed infine aggiungere la borraggine con un pò d'acqua della cottura. Lasciare insaporire per 5/10 min ed aggiungervi il salame cotto tagliato a fette.

    Versare la polenta su di un tagliere in legno, tagliarla con il filo da sotto a sopra - come facevano le nostre nonne!- e gustarla accompagnata alle erbette con il lardo ed il salame!

    Accompagnamento:

    Potremmo accompagnare la nostra polenta con un buon vino rosso, non troppo strutturato quale un Cajanto o un Coste della Sesia in quanto il piatto di per se risulta già molto "importante" e saporito!

Oggetti 1 a 4 di 7 totali
Caricamento...